Negozi alla rottamazione ” Assegno mensile (501€) a chi rende la Licenza”

Articolo 1, comma 490, lett. a), b) e c) della legge 27 dicembre 2013,
n. 147 (c.d. Legge di stabilità 2014). Modifiche all’articolo 19-ter del
decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185 convertito, con
modificazioni dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2 e ulteriormente
novellato dall’art. 35 della legge 4 novembre 2010, n. 183.
Indennizzi per la cessazione dell’attività commerciale di cui al
decreto legislativo 28 marzo 1996, n. 207

rassegna22mag14

Messaggio numero 4832 del 21-05-2014

“Lib(e)ri in città” Maggio dei libri sboccia a Cava de’Tirreni colorandosi dei mille colori de L’ Iride. Associazione culturale L’IRIDE per promuovere la lettura

LIBERI IN CITTA'

Mercoledì 21 maggio alle ore 11,00 al comune di Cava de’ Tirreni, alla presenza del Sindaco di Cava de’ Tirreni, prof. Marco Galdi, del Commissario Straordinario dell’Azienda di Soggiorno e Turismo, arch. Carmine Salsano, del presidente Confesercenti Cava, Aldo Trezza, verrà presentata, nell’ambito del Maggio dei Libri, la campagna nazionale di promozione del valore sociale della lettura, l’iniziativa che l’Associazione culturale L’IRIDE di Cava de’ Tirreni, nella persona della presidente Maria Gabriella Alfano, ha creato: “Lib(e)ri in città”. Scopo da perseguire in linea con il principale obiettivo dell’associazione diffondere la lettura e avvicinare ai libri nuove e vecchie generazioni, facendo riscoprire il fascino della lettura e la libertà della fantasia, che un libro riesce a dare.
L’iniziativa, realizzata con la collaborazione attiva di Confesercenti di Cava de’ Tirreni, vedrà la messa a disposizione della comunità dei volumi che, nel corso degli anni, hanno partecipato al “Premio letterario Città di Cava de’Tirreni”, di cui è in corso di svolgimento la trentunesima edizione.
Una pioggia di libri, di autori noti e di autori emergenti, che saranno messi a disposizione gratuitamente nei luoghi pubblici o in tutte i luoghi di attesa, per la lettura in loco o per scatenare un bookcrossing virale, con uno scambio di libri, al fine di condividere emozioni.
“Uno degli scopi della nostra Associazione -dichiara la presidente arch. Maria Gabriella Alfano- è la promozione della lettura. Con il presidente di Confesercenti Aldo Trezza, che ha immediatamente condiviso l’iniziativa, abbiamo convenuto che l’Associazione di categoria curerà la distribuzione dei libri negli esercizi commerciali, nei bar, nei pub, nei centri estetici, nelle sale di attesa dei medici, dei commercialisti ed in tutti gli altri luoghi in cui vi è la permanenza di persone, rendendo gradevole l’attesa, insegnando come il tempo in qualsiasi sala d’aspetto possa essere impiegato nella lettura di un libro. I volumi potranno essere anche portati via per continuare la lettura a casa, auspicando che siano riportati quando essa sarà terminata.”

Per informazioni

L’ IRIDE
CENTRO D’ARTE E CULTURA – Cava de’ Tirreni
www.irideartecultura.it

Via Gen. Martelli Castaldi, 4 – 84013 Cava de’ Tirreni (SA) – Tel. 089 464351

CONFESERCENTI ANGRI LANCIA IL PROGETTO “MI FIDO DI TE!”

locandina e manifesto 

CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE PER LA RACCOLTA DELLE DEIEZIONI CANINE.

Parte ad Angri grazie all’impegno della Confesercenti, in accordo con l’Amministrazione Comunale e l’Azienda Angri Eco Servizi, la campagna di sensibilizzazione all’insegna della compatibilità tra amore per gli animali e attenzione al decoro urbano: una campagna di comunicazione incentrata sullo slogan: “Mi fido di te”, al fine di contrastare il fastidioso problema della mancata raccolta delle deiezioni canine da parte di alcuni proprietari di cani.

Una pratica doverosa sia per ragioni di educazione che di igiene: amare gli animali significa infatti anche rispettare l’ambiente e comportarsi con senso civico. Chi vive con un cane ha il diritto di portarlo all’aperto, ma ogni cittadino ha altrettanto il diritto di non imbattersi nelle feci dei cani, in strade maleodoranti, di non avere le scarpe imbrattate! Inoltre, rispettare le regole aiuta a far superare ogni forma di intolleranza verso la presenza degli amici a quattro zampe nella nostra città.
Il presidente Aldo Severino entusiasta dell’iniziativa spiega quali sono i risultati da raggiungere:

“Vogliamo far capire che chi sporca le nostre città non sono gli animali, ma alcuni proprietari indisciplinati. A loro è rivolto il nostro progetto di sensibilizzazione e di educazione, ma anche di repressione mediante il rispetto delle regole, così come già previsto da una specifica ordinanza comunale.Gli obiettivi sono: in primis quello di raccogliere immediatamente gli escrementi prodotti dagli animali su area pubblica o di uso pubblico dell’intero territorio comunale, in modo da mantenere e preservare lo stato di igiene e decoro dei luoghi, successivamente quello di depositarli, con idonei sacchetti, nei contenitori destinati alla raccolta e infine, di essere sempre forniti, nei casi di accompagnamento dei propri amici a quattro zampe, di strumenti idonei a raccogliere eventuali deiezioni, pena l’applicazione della relativa sanzione e quindi chiediamo più controlli da parte della Polizia Locale e delle Guardie Ambientali.

Con l’intento di far diventare tale comportamento una pratica consolidata, la nostra Associazione mette a disposizione i sacchetti per la raccolta, che potranno essere gratuitamente reperiti nei negozi aderenti all’iniziativa e, per incentivare la buona abitudine al sacchetto, abbiamo coinvolto l’Azienda Angri Eco Servizi affinché predisponga l’istallazione di appositi contenitori, così come aveva già precedentemente previsto, per lo smaltimento delle deiezioni soprattutto all’ingresso di parchi, giardini pubblici, aree verdi, piazze.

Il mio obiettivo primario – continua il Presidente Aldo Severino – è quello di portare questo progetto anche nelle scuole con la distribuzione di opuscoli che, con un linguaggio semplice ma coinvolgente, riescano a trasmettere comportamenti virtuosi negli adulti del domani. Valori come il rispetto degli spazi comuni, la cura degli animali con la raccolta dei loro bisogni, la tutela dell’ambiente, devono assolutamente diventare prioritari nella formazione dei nostri giovani. In questo modo, i ragazzi potranno diventare volano di condotte in grado di trasformare e migliorare la nostra società. Procederemo per una maggiore diffusione dell’iniziativa, con una conferenza di presentazione agli organi di stampa e ai cittadini, inoltre alla distribuzione di locandine e comunicati, articoli, spot attraverso i principali mass media, perchè il nostro sogno è di avere strade senza più…bisogni!

È ripresa in pieno l’attività di assistenza di “SportelloImpresa”.

Nel primo trimestre dell’anno gli oltre dieci addetti a “SportelloImpresa” nei vari uffici territoriali hanno partecipato ad un ulteriore corso di aggiornamento sulla specificità dell’attività di assistenza globale alle imprese in esso compreso E-GOVERNMENT CAMERALE e alle possibilità di accompagnamento al credito con la garanzia del mediocredito dell’85% dell’importo finanziato.

Presso gli uffici di “SportelloImpresa” sparsi nella nostra vasta provincia il cui elenco si ottiene ciccando su “SportelloImpresa”  le aziende possono ricevere un’assistenza globale.

Draghi (Bce): “Ripresa moderata, ma restano rischi al ribasso”

Si conferma nell’Area Euro “una crescita moderata” ma “restano rischi al ribasso” per la crescita. Lo evidenzia il presidente della Bce, Mario Draghi, in conferenza stampa dopo la decisione di lasciare fermo al minimo storico il costo del denaro. “La moderata ripresa dell’area euro sta procedendo in linea con le nostre precedenti stime”, ha detto Draghi al termine del direttivo dell’Eurotower. L’inflazione su base armonizzata europea, invece, ”e’ attesa in ripresa ad aprile” dopo lo 0,5% di marzo, tenendo conto della volatilita’ dei prezzi nel periodo di Pasqua. Il Consiglio direttivo della Bce, ha assicurato il presidente, ”è unanime nel suo impegno ad avvalersi anche di strumenti non onvenzionali, nell’ambito del suo mandato” per evitare che la ase di bassa inflazione nell’area euro possa protarsi troppo a ungo. Lo ha affermato il presidente della Bce Mario Draghi, ella conferenza stampa al termine del Consiglio direttivo.

Commercio, intermediazione e turismo: nei primi due mesi del 2014 oltre 29mila chiusure…

In rosso anche ambulanti e, per la prima volta, e-commerce. Confesercenti: mercato interno ancora in crisi, la ripresa della domanda è indispensabile per far ripartire l’Italia 

Chiudono soprattutto donne e over 50, mentre giovani e stranieri avviano la maggior parte delle nuove attività.  Tra le grandi città Roma vince l’Oscar per il peggior saldo tra aperture e cessazioni

Approfondisci

GIUSEPPE SARNELLA (CONFIMPRESE TURISMO ITALIA ): EDIZIONE BIT 2014 CON TIMIDI SEGNALI DI UN COMPARTO

17/02/2014 : 08:53

(NewTuscia) – CIVITAVECCHIA – “L’edizione conclusasi ieri della Borsa Internazione del Turismo di Milano non ha entusiasmato. In generale si è respirata un’atmosfera timida, dismessa, impressione confermata dalle presenze registrare: 62 mila contro le 84 mila della edizione 2013. Purtroppo da troppo tempo, ogni volta che si parla di turismo, siamo costretti a registrare segnali negativi. Ho constato come ad esempio delle Regioni ad alta vocazione turistica hanno rinunciato ad allestire stand, stessa cosa per alcune importanti catene alberghiere internazionali che non erano presenti.

E’ l’ulteriore dimostrazione di un periodo di grande sofferenza per il comparto turistico italiano e dimostra come questo settore debba essere una imprenscindibile priorità per il prossimo Governo che guiderà l’Italia”, così Giuseppe Sarnella Presidente di Confimprese Turismo Italia alla luce dei dati emersi in conclusione della Bit 2014.

Bussoni: “Da subito pagamenti PA entro 30 giorni. Possibili anche compensazioni con il fisco”

“Come Rete Imprese Italia abbiamo detto che dal premier Renzi sono arrivati annunci promettenti, come quello dello sblocco immediato dei pagamenti della Pa alle imprese.
E la cosa da sottolineare è che lo sblocco è sì importante, ma è anche importante che si dia attuazione alla legge che impone alle pubbliche amministrazioni di pagare i fornitori entro 30 giorni. Perché altrimenti i crediti delle imprese continuano ad accumularsi”. A dirlo a Labitalia è Mauro Bussoni, segretario generale di Confesercenti, commentando le parole del premier che ieri ha annunciato lo sblocco del pagamenti della Pa verso le imprese.
“Si tratta ora di capire da un punto di vista pratico come fare: una strada è quella indicata da Franco Bassanini, cioè di un possibile appoggio delle banche con la garanzia dello Stato, un’altra, anche se forse più complicata, è quella – aggiunge Bussoni – di attuare compensazioni con il fisco”. L’importante – conclude il segretario generale – è fare presto, perchè altrimenti le imprese, strette nella morsa mortale tra i mancati pagamenti delle Pa e la chiusura dell’accesso al credito da parte delle banche, chiudono”.