COMUNICATO STAMPA

Si è tenuto questa mattina il primo di una serie di incontri istituzionali con il Questore della città di Salerno dott. Dott. Pasquale Errico per discutere dell’annosa problematica dell’attività abusiva di molte strutture extralberghiere nella provincia di Salerno . A rappresentare la Confesercenti il Presidente Provinciale dott. Raffaele Esposito, il Direttore Provinciale dott. Pasquale Giglio ed il Presidente di SOS Impresa Salerno avv. Tommaso Battaglini.

Lo scopo dell’incontro è stato quello di sensibilizzare le istituzioni per rendere più sicuri i territori a maggior vocazione turistica della nostra Provincia con il coinvolgimento di imprenditori e cittadini.

La Confesercenti crede molto nel concetto dell’ospitalità e vuole che l’offerta turistica alberghiera ed extralberghiera sia sempre più qualitativa ha affermato il Presidente Confesercenti dott. Esposito, questo è solo il primo di una serie di appuntamenti istituzionali per favorire l’informazione ai cittadini ed ai territori per avvicinare tutti al rispetto delle regole.

Il Direttore Giglio ha evidenziato, tra l’altro l’annoso numero di attività abusive nel comparto extralberghiero e la disponibilità della Confesercenti – AIGO ad organizzare seminari tecnici per informare e formare quanti intendono esercitare l’attività extralberghiera nel rispetto della legalità e delle regole amministrative.

L’avvocato Tommaso Battaglini, infine ha chiesto un incontro organico con il Comitato Ordine e Sicurezza, il Questore, la Prefettura, i sindaci e le Associazioni del settore per un maggior controllo amministrativo per dissuadere quanti operano nei vari settori turistici illegalmente, senza avere le autorizzazioni previste.21640386_10214101418800405_1077241884_o

Fermezza contro l’illegalità e contraffazione commerciale

La Confesercenti Provinciale di Salerno e l’Associazione Nazionale commercio su aree pubbliche “ANVA” hanno organizzato per la metà del mese di settembre 2017 una manifestazione per la “legalità” che si terrà sul lungomare di Salerno.

Da tempo la Confesercenti e l’ANVA hanno denunciato alle autorità preposte il grande disagio ed illegalità che versa il lungomare ad opera degli operatori italiani ed extracomunitari abusivi.

Nel contempo la Confesercenti e l’ANVA hanno intrapreso una importante azione con la comunità senegalese e bengalese affinché si tutelino gli operatori extracomunitari legali ed in regola con le diverse autorizzazioni amministrative e statali, isolando ed eventualmente denunciando quanti operano illegalmente ed in particolare modo cercano di vendere merce contraffatta proveniente e gestita da organizzazioni criminali.

La Confesercenti Provinciale di Salerno, dichiara il Direttore Provinciale dott. Pasquale Giglio, è in prima linea per l’affermazione della legalità e per la libertà di fare impresa contro la contraffazione e le organizzazioni criminali che gestiscono ancora impunite il mercato clandestino e al tempo stesso tutela e difende, unitamente all’Amministrazione Comunale di Salerno, sempre attenta a queste problematiche, gli operatori  in regola con titoli  amministrativi.

L’ANVA Confesercenti dichiara il Presidente Provinciale Aniello Pietrofesa da tempo denuncia l’illegalità di alcuni insediamenti commerciali che nulla hanno a condividere con la regolare attività commerciale su aree pubbliche.

Nei prossimi giorni la Confesercenti e l’ANVA sensibilizzeranno gli operatori, il Comune e le Istituzioni per porre fine definitivamente alla piaga dell’Abusivismo  e contraffazione commerciale.

 

Il Presidente Provinciale ANVA                                       Il Direttore Provinciale Confesercenti

Aniello Pietrofesa                                                                             dott. Pasquale Giglio

 

Venditori-abusivi-sul-lungomare

LE IMPRESE DEL CILENTO CHIEDONO MAGGIORI CONTROLLI PER LA SANA GESTIONE DELLE ATTIVITA’ECONOMICHE

La Confesercenti Provinciale di Salerno e S.O.S. Impresa Salerno esprimono preoccupazione per le notizie diffuse nella giornata di ieri, esiste un concreto “interesse” per la provincia di Salerno da parte della camorra, ma anche da parte della ‘ndrangheta, nei settori alberghiero, del gioco e dei rifiuti. E’ uno degli elementi sottolineati da Rosy Bindi, Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, al termine delle audizioni svolte da una delegazione dell’organismo nella Prefettura del capoluogo salernitano. Dalla relazione della DDA si evince altresì che sul territorio cilentano vi sia da tempo immemore un interesse da parte della criminalità organizzata ad investire in attività economiche per il riciclo del danaro.

Siamo in un momento storico già compromesso dalla crisi economica con un ultimo spiraglio aperto dai Fondi Europei e regionali, su un territorio che soffre della carenza di vari elementi importanti per lo sviluppo del turismo e del commercio e che prova a destagionalizzare la propria offerta turistica con una crescita sempre maggiore delle Reti di stakeolder, opinion leader ed addetti ai lavori.

In un momento dell’anno che vede oramai alle porte la stagione estiva, gli operatori commerciali, dei servizi e del turismo rappresentati da Confesercenti Salerno chiedono sempre maggior tutela per il mercato economico della provincia di Salerno e maggior controllo del territorio.

L’attenzione deve rimanere altissima da parte di tutti, anche dei cittadini, pronti a denunciare alla magistratura ogni tentativo di inquinamento dell’economia legale, con l’aiuto delle forze dell’ordine, della questura, della prefettura e delle associazioni come SOS Impresa Salerno.

L’auspicio è che il lavoro svolto da parte delle forze dell’ordine, le indagini effettuate ed i rapporti depositati, portino a dei risultati concreti e veloci, grazie al lavoro certosino dei magistrati presenti presso le Procure della Repubblica.

Il Cilento è un territorio vasto e di grande bellezza, con grosse prospettive di crescita economica e pertanto il livello d’attenzione deve essere sempre più alto in questa fase, verso la difesa delle aziende sane che vogliono avere un territorio di riferimento con un mercato libero da condizionamenti, non inquinato dall’economia illegale, dal malaffare e dalla concorrenza sleale.

 

Il Presidente di Confesercenti Salerno                Il Presidente S.O.S. Impresa Salerno     

dott. Raffaele Esposito                                           Avv. Tommaso Battaglini

 

Logoconfirma1Logo SOS Impresa_colori (2)_Pagina_1

ASSEMBLEA ELETTIVA DELLA CONFESERCENTI NAZIONALE – ROMA 19 GIUGNO 2017

#Confesercenti2017

LUNEDI’ 19 GIUGNO 2017 PRESSO IL #TEATRO #ELISEO DI #ROMA SI TERRA’ L’ASSEMBLEA ELETTIVA DELLA #CONFESERCENTI #NAZIONALE.

LA CONFESERCENTI PROVINCIALE DI #SALERNO SARA’ PRESENTE ALL’ASSEMBLEA NAZIONALE ELETTIVA
CON UNA FORTE DELEGAZIONE: PARTECIPERANNO IL PRESIDENTE PROVINCIALE DELLA CONFESERCENTI DI SALERNO DOTT. RAFFAELE ESPOSITO, IL DIRETTORE PROVINCIALE DELLA CONFESERCENTI SALERNO DOTT. PASQUALE GIGLIO, IL VICE PRESIDENTE VICARIO DELLA CONFESERCENTI E PRESIDENTE DI ANGRI ALDO SEVERINO, IL PRESIDENTE DELLA CONFESERCENTI DI CAVA DE TIRRENI ALDO TREZZA, IL PRESIDENTE DELLA CONFESERCENTI DI AGROPOLI AVV. TOMMASO BATTAGLINI, IL PRESIDENTE DELLA CONFESERCENTI DI SARNO GIUSEPPE CRESCENZO, OLTRE A NUMEROSI IMPRENDITORI PROVENIENTI DA TUTTA LA PROVINCIA DI SALERNO. È UN MOMENTO DI FORTE AGGREGAZIONE ASSOCIATIVA ALLA QUALE LA CONFESERCENTI PROVINCIALE DI SALERNO NON PUO’ ASSOLUTAMENTE MANCARE.
PARTECIPERANNO ALL’ASSEMBLEA NAZIONALE IMPORTANTI AUTORITA’ ED ESPONENTI RELIGIOSI, ISTITUZIONALI E MILITARI.

I LAVORI DELL’EDIZIONE 2017 SI SVOLGERANNO IN CONTEMPORANEA DA ROMA, TORINO, L’AQUILA E PALERMO.SAVETHEDATE-SITO-300x277

BONUS MAMMA

Al via le domande per il Premio di 800 euro per la nascita o l’adozione di un minore

Patronato Epasa Itaco cittadini e imprese a disposizione di coloro che vogliano fare domanda

A partire dal domani 4 maggio 2017 sarà disponibile la procedura telematica di acquisizione delle domande relative al premio di 800 euro per la nascita o l’adozione di un minore, previsto dalla legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di bilancio 2017).
Lo ha reso noto l’Inps.

Il beneficio economico sarà corrisposto dall’iIstituto su domanda della futura madre, al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio dell’8° mese) oppure alla nascita o adozione o affido, per gli eventi verificatisi dal 1° gennaio 2017.

Il premio, specifica l’Inps, è concesso in un’unica soluzione per evento ed in relazione ad ogni figlio nato o adottato/affidato.

Per avere diritto alla prestazione, le gestanti/madri devono essere in possesso della cittadinanza italiana o comunitaria; le cittadine non comunitarie in possesso dello status di rifugiate politiche e protezione sussidiaria sono equiparate alle cittadine italiane; per le cittadine non comunitarie è richiesto il possesso del permesso di soggiorno UE di lungo periodo oppure di una delle carte di soggiorno per familiari di cittadini UE previste dal D.L. 30/2007.

La domanda – chiarisce l’Inps – deve essere presentata telematicamente all’Inps mediante una delle seguenti modalità:
• via WEB, utilizzando i servizi telematici del portale www.inps.it, accessibili direttamente dalla richiedente tramite PIN forte;
• chiamando il Contact Center Integrato al numero 803164, gratuito da telefono fisso, oppure al numero 06164164 per le chiamate da cellulare con tariffazione a carico dell’utente;
• tramite i Patronati, attraverso i servizi telematici offerti

La domanda deve essere presentata dopo il compimento del settimo mese di gravidanza e, comunque, improrogabilmente entro un anno dal verificarsi dell’evento. Per i soli eventi verificatisi dal 1° gennaio al 4 maggio 2017, data di rilascio della procedura telematizzata di acquisizione, il termine di un anno per la presentazione decorre dal 4 maggio.

Per la certificazione dello stato di gravidanza, rende ancora noto l’Inps,si può indicare una delle seguenti opzioni:
• presentazione allo sportello del certificato originale o di copia autentica, oppure spedizione dello stesso a mezzo raccomandata;
• indicazione del numero di protocollo telematico del certificato rilasciato dal medico SSN o convenzionato ASL;
• indicazione di avvenuta trasmissione del certificato all’Inps per domanda relativa ad altra prestazione connessa alla medesima gravidanza;
• per le sole madri non lavoratrici, indicazione del numero identificativo a 15 cifre di una prescrizione medica emessa da un medico del SSN o convenzionato, con indicazione del codice esenzione compreso tra M31 e M42 incluso.

Se la domanda è presentata a parto già avvenuto, la madre dovrà autocertificare nella domanda il codice fiscale del bambino.

Le cittadine extracomunitarie in possesso del permesso di soggiorno valido ai fini dell’assegno di natalità devono certificare il possesso di tale titolo inserendone gli estremi nella domanda telematica.

 

 

per informazioni
Confesercenti Provinciale di Salerno
Via san Leonardo, 120 – Traversa Migliaro 84131 Salerno
Tel. Fax 089/220449
info@confesercentisalerno.it

Giornata formativa B&B/CasaVacanza

giornata formativa B&B casa vacanza

Vuoi avviare un Bed and Breakfast o una Casa Vacanze in Campania senza commettere errori?

Non lasciarti sfuggire questa opportunità!

Iscriviti alla nostra giornata informativa e sarai in grado di gestire con successo un’attività piacevole, redditizia, poco impegnativa e con costi di gestione contenuti.

Il corso ha l’obiettivo di approfondire la tematica dell’accoglienza turistica extralberghiera. Chiunque abiti in una casa, con almeno una o due stanze libere, può trasformare la propria abitazione in una struttura ricettiva accogliente e funzionale per le esigenze di chi desidera abbinare alla comodità il risparmio.

Il corso, della durata di 3h, è composto da 4 moduli con relativi esperti in gestione tecnica/amministrativa, gestione fiscale, prevenzione del contenzioso nella gestione di un B&B o Casa Vacanze, web marketing e posizionamento online per promuovere la propria struttura ricettiva sui Social Networks a basso costo.

Per informazioni e prenotazioni:
Confesercenti Provinciale Salerno

CHIAMA 3387665800


Data: 30 maggio presso Camera di Commercio di Salerno via S. Allende, 19
Dalle ore 14,30 alle ore 17,30
Viene rilasciato un attestato di partecipazione.
Non è possibile partecipare senza iscrizione.