APERTO AD ANGRI LO SPORTELLO “SOS IMPRESA – L’AMICO GIUSTO CONTRO RACKET ED USURA”. Sinergia tra Comune di Angri, Confesercenti Angri, Confesercenti provinciale Salerno e SOS Impresa Salerno – Rete per la Legalità.

Si è tenuta oggi 21 marzo, presso gli uffici del Comune di Angri, la Conferenza stampa di presentazione del progetto “SOS IMPRESA – L’AMICO GIUSTO CONTRO RACKET ED USURA”, un progetto per la legalità che acquisisce una valenza morale, sociale, istituzionale estremamente pregnante in quanto prevede la creazione ad Angri di uno Sportello di ascolto e di aiuto a favore delle vittime o potenziali vittime di racket ed usura. Quello di oggi è stato il primo tassello per il raggiungimento di questo obiettivo, rappresentato dalla sottoscrizione del protocollo d’intesa tra Comune di Angri, Confesercenti Angri, Confesercenti provinciale Salerno e SOS Impresa Salerno – Rete per la Legalità.

Presenti alla sottoscrizione  l’Ing. Cosimo Ferraioli sindaco del Comune di Angri, gli Assessori al Commercio Maria D’Aniello e alla Cultura Caterina Barba, Aldo Severino Presidente della Confesercenti Angri, il dott. Pasquale Giglio, Commissario Confesercenti Provinciale Salerno, nonché Direttore Regionale della Confesercenti Campania e l’avv. Tommaso Battaglini Presidente dell’Associazione SOS Impresa Salerno – Rete per la Legalità.

Un ringraziamento particolare va al Sindaco di Angri,  che si è reso promotore  dell’evento e ha ribadito il proprio impegno nell’affermazione della legalità e nella lotta alla criminalità, sottolineando la proficua collaborazione nata con la Confesercenti Angri per la realizzazione di questo progetto. Durante la conferenza, il Presidente SOS Impresa Salerno, avv. Battaglini ha illustrato l’attività che l’Associazione svolge per le imprese esposte al rischio di racket e usura , fenomeni criminosi che presentano diverse sfaccettature e coinvolgono molteplici segmenti della società: fondamentali sono sensibilizzazione dell’opinione pubblica, formazione, prevenzione e contrasto alla micro e macro criminalità. Il Commissario dott. Pasquale Giglio ha sottolineato che le imprese sono linfa vitale per i nostri territori, e dunque bisogna supportarle affinché  la loro liberta di fare impresa non venga soffocata.

Il Presidente Confesercenti Angri Aldo Severino, ringraziando tutti gli ospiti intervenuti spiega: “Con grande entusiasmo accogliamo questo progetto: con l’apertura dello Sportello “Amico Giusto” abbiamo un’arma in più per essere al fianco delle imprese, delle attività commerciali, al fine di contrastare la criminalità, ribadendo il nostro impegno costante sia con la presenza sul territorio attraverso lo Sportello Impresa della Camera di Commercio, sede territoriale di Angri, sia mediante formazione, azione sindacale e denuncia sociale, per mantenere alta l’attenzione sulle problematiche che quotidianamente  i commercianti e la collettività in generale devono affrontare”.

La consacrazione ulteriore di questo primo incontro è rappresentata dal convegno del 2 aprile presso la Casa del Cittadino – Comune di Angri, sulla “Legalità contro racket e usura”, alla presenza dell’Onorevole Gioacchino Alfano Sottosegretario di Stato del Ministero della Difesa, del Presidente della provincia di Salerno dott. Giuseppe Canfora e del Commissario Regionale per le iniziative antiracket e antiusura Sen. Franco Malvano.convegno foto ospitiTommaso BattagliniSindaco Cosimo FerraioliAldo Severino